Faccette in ceramica : quali complicanze?

Home / Faccette in ceramica : quali complicanze?

 

Quali sono le complicanze delle faccette in ceramica?

Uno studio del 2016 (J.Prosthodontic Morimoto s. et al),mostra il 10% di  complicanze a 9 anni delle faccette in ceramica. L’evento più frequente era la scheggiatura, mentre il distacco della faccetta rappresentava solo il 2% dei fallimenti .

Ovviamente lo studio tiene conto solo di casi eseguiti usando le tecniche scientificamente comprovate. Fondamentale in tal senso la cementazione delle faccette, mediante tecniche adesive, con l’impiego della diga di gomma.

Protocolli rigorosi, materiali idonei consentono ai pazienti di acquisire  l’estetica desiderata ,conducendo una vita migliore senza limitazioni nella masticazione.

Nel nostro studio la pianificazione di un caso estetico da risolvere con faccette in ceramica prevede un protocollo rigoroso:

Colloquio                             per comprendere motivazioni ed aspettative del paziente;

Raccolta dati                      anamnesi ,analisi orale(gengive,articolazione,denti),analisi estetica;

Studio del caso                   integrazione parametri clinici e di laboratorio;

Previsualizzazione             applicazione di un prototipo della nuova forma dei denti che il                                                     paziente indossa(mock-up)senza toccare i denti ,per valutare                                                       estetica e confort;

Fase Operativa                  approvata dal paziente la nuova forma dei denti si possono                                                           avviare le procedure cliniche          ;

Controlli periodici           il paziente viene immesso nel programma di controlli semestrali                                                per verificare periodicamente lo stato delle faccette delle gengive                                                delle articolazioni.

Le faccette consentono di migliorare l’aspetto del sorriso ,l’espressione del volto in maniera molto significativa,basti pensare all’esposizione dentale a riposo.

A 30 anni gli incisivi superiori si vedono per 3 millimetri, ad ogni decade l’esposizione si riduce di 1 millimetro per il collassamento del labbro superiore. Con le faccette è possibile allungare i denti ed avere un sorriso sempre fresco e giovane.